Cane San Bernardo: carattere, cura e alimentazione del gigante buono

Cane San Bernardo guida completa su carattere, cura e alimentazione della razza

Combattere coraggiosamente nella neve con un barile di liquore al collo: questa è l’immagine che molti hanno in mente quando pensano al San Bernardo.

Da sempre impiegato come cane da salvataggio per cercare vittime di valanghe, oggi il Saint Bernhardshund è per lo più tenuto come cane di famiglia.

Non c’è da stupirsi, perché questo gigante gentile è di buon carattere, pacifico e amante dei bambini.

Ecco una guida completa su questa meravigliosa razza, con tutto ciò che dovresti sapere sulla sua storia, cura e alimentazione!

Origini del San Bernardo: affidabile cane da salvataggio delle Alpi

La patria del San Bernardo è in montagna, più precisamente nelle Alpi, dove questi possenti cani erano diffusi sin dall’alto medioevo.

Nel 17° secolo, ci sono prove che i vigili cani da montagna vivessero al passo Großer Sankt Bernhard con i monaci che avevano allestito un ospizio a 2.469 metri di altitudine. I monaci stessi hanno usato questi cani per cercare persone scomparse e sepolte nella neve.

Un San Bernardo di nome Barry è considerato un eroe nazionale in Svizzera, dove si dice che abbia salvato la vita a oltre 40 persone all’inizio del XIX secolo.

Nel 1887 il San Bernardo fu ufficialmente riconosciuto come razza canina svizzera.

Il carattere del San Bernardo: un gigante buono

Calmo ed equilibrato: è così che potresti descrivere il carattere del cane nazionale svizzero.

Sono cani molto pazienti, soprattutto con i bambini, e hanno un carattere incredibilmente buono.

Sono anche molto vigili e caratterizzati da un pronunciato istinto protettivo. Infatti, sono perfetti per vivere in famiglia in una grande proprietà che possano custodire e difendere.

Insomma, un fedele compagno che non ti abbandonerà mai, sia nel momento del bisogno sia per una lunga sessione di coccole in famiglia.

Addestramento e allevamento del San Bernardo

Gli esemplari di questa razza devono essere cresciuti in modo coerente e con una leadership forte.

I cuccioli sono molto vivaci e giocherelloni e hanno bisogno d’istruzioni chiare fin dalla tenera età.

Tieni presente che un San Bernardo è più forte degli umani, non fosse altro per il suo enorme peso.

Questo gigante buono ha bisogno di molto esercizio e movimento, cosa non facile in un appartamento nel centro della città.

Inoltre, a causa della sua folta pelliccia, si sente più a suo agio a temperature moderate. Se il termometro sale, sarà attirato dai luoghi freschi e ombreggiati.

Sulla neve, invece, il San Bernardo è nel suo habitat naturale.

Cura e salute del San Bernardo

Con cure adeguate e amore, i San Bernardo possono vivere felici fino a 10 anni di età.

Un’alimentazione appropriata deve soddisfare le necessità nutrizionali della razza tramite una dieta ben bilanciata.

L’esercizio frequente è importante per mantenere il peso nei limiti, anche se i cani di questa razza hanno un’inclinazione naturale a essere super attivi.

Il controllo regolare dal veterinario può aiutare a identificare eventuali problemi di salute e contribuire ad assicurare una vita più lunga e sana al tuo amico a quattro zampe.

Le grandi dimensioni e il peso elevato possono causare problemi di salute come la displasia dell’anca. Una casa con molte scale non è quindi raccomandata per questa razza.

Anche la cura della pelle, del pelo e delle orecchie è essenziale per prevenire problemi di salute non trascurabili come infezioni batteriche o funghi.

Il pelo morbido e lucente di questo cane è facile da pettinare. Durante i periodi del cambio di pelo, dovresti optare per una toelettatura quotidiana.

Alimentazione del San Bernardo

L’alimentazione del San Bernardo deve essere studiata attentamente e con cura.

Gli alimenti devono essere scelti in base alle specifiche necessità nutrizionali del cane. Trattandosi di una razza di grandi dimensioni, è richiesta una dieta ricca di calorie per mantenere la salute e l’energia.

Il cibo deve essere nutriente, facilmente digeribile ed equilibrato con proteine di qualità, grassi sani, carboidrati complessi e tutti i principali minerali e vitamine.

Cosa mangia un cane di razza San Bernardo

I cibi ricchi di grassi e proteine permettono ai cani di questa razza di mantenere la sua massa muscolare magra.

Quando si sceglie un alimento, è importante assicurarsi che non contenga additivi chimici o conservanti.

È importante variare la dieta e fornire un alimento di qualità Super Premium che soddisfi tutte le esigenze nutrizionali del cane.

I cibi secchi e umidi sono entrambi buone opzioni per l’alimentazione del San Bernardo. Anche snack per cani ricchi di proteine sono buone alternative per completare la dieta.

Infine, il tuo cucciolone ha bisogno di una quantità adeguata di acqua ogni giorno per rimanere idratato e per prevenire la disidratazione.

Quanto cibo dare a un San Bernardo

Il cibo deve essere dato a intervalli regolari e la quantità dovrebbe essere calibrata in base alle dimensioni, all’età e al livello di attività del cane.

È importante monitorare attentamente l’appetito, l’assunzione di cibo e il peso del tuo pet, per garantire che stia ottenendo tutti i nutrienti necessari.

Se hai qualche dubbio sulla dieta del tuo San Bernardo, è importante consultare un veterinario.

scritto da Carlo Malpezzi
[dts_sharebar]