in Cane - Benessere e salute

Antiparassitari per cuccioli di 2 mesi: la guida completa

Consigli sugli antiparassitari per cuccioli

L’arrivo di un piccolo pet comporta diverse attenzioni, in primis proteggerlo dai parassiti. Sapevi che esistono in commercio antiparassitari specifici per cuccioli?

Per un cagnolino di 2 mesi, che non ha un sistema immunitario del tutto sviluppato, gli antiparassitari specifici sono fondamentali: le pulci e i parassiti possono rappresentare un rischio per la sua salute. Infatti, a differenza dei cani adulti, i cuccioli non posseggono ancora le difese necessarie per combattere pulci, zecche, parassiti e malattie; inoltre, sarebbe sbagliato intervenire con i comuni antiparassitari per cani.

Come agire, quindi, per proteggere al meglio il tuo pet?

Continua a leggere per scoprire come prevenire e trattare le pulci nel cucciolo e per proteggerlo in modo efficace con i migliori prodotti antiparassitari.

Quando usare gli antiparassitari per cuccioli

Per prima cosa, è importante sapere che non è possibile applicare l’antiparassitario al cane a qualsiasi età.

Puoi iniziare a usare in sicurezza i prodotti antipulci solo quando il tuo cucciolo sarà cresciuto e potrà ben tollerare gli ingredienti presenti all’interno dei più comuni farmaci antiparassitari. Il primo trattamento antiparassitario al pet va fatto nella quarta settimana di vita (tra il 21esimo e il 30esimo giorno).

Antiparassitari per cuccioli: collari e pipette

Gli antiparassitari topici, come gli spot-on, si applicano direttamente sulla cute del cucciolo e offrono una protezione contro le pulci, uccidendo i parassiti a poche ore dall’applicazione. Alcuni tipi di spot-on sono efficaci anche contro le larve che possono trovarsi nell’ambiente, mentre altri sono dotati di principi attivi che eliminano le pulci per contatto, uccidendole anche prima che avvenga la puntura.

Un’alternativa è costituita dai collari antipulci per cuccioli, contenenti principi attivi che eliminano i parassiti indesiderati e che garantiscono efficacia per alcuni mesi.

Oltre alla protezione verso le pulci e le larve di pulce nell’ambiente, questi prodotti antiparassitari proteggono dagli altri parassiti e dalle malattie che questi possono trasmettere attraverso le punture.

Quali antiparassitari per cuccioli usare

Se Fido ha già compiuto i due mesi esistono in commercio alcuni antiparassitari adatti come Frontline Combo Puppy, una soluzione antiparassitaria rapida ed efficace per il trattamento dei parassiti nei piccoli pet.

Frontline per cuccioli di 2 mesi

Fontline per cuccioli di 2 mesi è un prodotto appositamente studiato per i piccoli pet: si tratta di una soluzione antiparassitaria spot-on che protegge il tuo cane da pulci, zecche e pidocchi; elimina le pulci in 24 ore e le zecche in 48 ore circa.

La pipetta monodose consente di effettuare un secondo trattamento, somministrando una dose adeguata di prodotto al pet.

Applicato regolarmente ogni 4 settimane, questo prodotto antiparassitario per cuccioli uccide non solo le pulci adulte ma anche le larve e le uova di questi parassiti, svolgendo, inoltre, un’azione di disinfestazione nell’ambiente.

Quando si può mettere il Frontline ai cuccioli

Frontline Combo Puppy è un antiparassitario per la protezione del cucciolo da pulci, zecche e pidocchi, applicabile a partire dalle 8 settimane di vita. Protegge l’ambiente domestico da uova e larve di pulci. Inoltre, è indicato per cuccioli di peso compreso tra i 2 e i 10 kg.

Il consiglio è sempre quello di rivolgersi prima al Veterinario di fiducia per farti prescrivere il prodotto più adatto e ricevere tutte le indicazioni necessarie: le tipologie di prodotti antiparassitari in commercio sono numerosi e non sono tutti uguali!

Cosa fare se un cucciolo di cane ha le pulci

Se in una cucciolata i piccoli non ancora svezzati hanno le pulci, è necessario trattare anche la madre, per evitare di infettare nuovamente i pet. In modo analogo, se ci sono altri animali in casa che sono entrati in contatto con i cuccioli, anche loro dovranno essere sottoposti a un trattamento.

È fondamentale, inoltre, fare molta attenzione al fatto che specie diverse possono essere più o meno sensibili ai diversi componenti dei prodotti.

Naturalmente, se la madre allatta, è importante fare attenzione alla scelta dei prodotti anti pulci: alcune sostanze chimiche nocive possono essere trasmesse ai cuccioli attraverso il latte. Pertanto, ti consigliamo di utilizzare solo antiparassitari specifici per allattamento.

Fai molta attenzione ai prodotti contrassegnati come “naturali” o “senza farmaci” perché, oltre a non essere sempre efficaci sulle pulci, potrebbero non essere sicuri per i cuccioli molto piccoli.

Come togliere le pulci a un cucciolo di 2 mesi non completamente svezzato

Dato che non esistono antiparassitari per cuccioli non completamente svezzati, una soluzione è quella di cercare di rimuovere manualmente eventuali pulci dal tuo pet. Come prima mossa fai a Fido un bagnetto in acqua calda e procedi per step:

  • riempi una bacinella d’acqua tiepida e metti il cucciolo nell’acqua, usando la mano per sostenere la sua testa e tenerla sopra l’acqua;
  • bagna il cucciolo completamente e poi asciugalo delicatamente con un panno caldo per rimuovere l’acqua in eccesso;
  • utilizza un pettine antipulci a denti stretti per pulire il pelo del cucciolo e rimuovere tutte le pulci. Ti consigliamo di iniziare dal collo, pettinando una sezione alla volta finché non hai rimosso tutti i parassiti;
  • elimina, infine, le pulci schiacciandole o mettendole in acqua bollente, in modo che non possano reinfettare il cucciolo.

Se vuoi saperne di più sulle regole del bagnetto, non perderti i nostri consigli.

Una volta che il tuo pet diventa adulto, dai un’occhiata ai nostri consigli su pipette e collari antiparassitari e sulle varie tipologie di antiparassitari presenti in commercio!

Iscriviti ad Arcacard

Ti invieremo in anteprima tanti consigli,
offerte e novità pensate per il tuo Pet.