in Cane - Benessere e salute

Dermatite nel cane: sintomi, cause e rimedi

Derma cane

La dermatite è tra le malattie cutanee più frequenti nel cane e si manifesta come un’infiammazione della pelle che può avere conseguenze per la salute generale del tuo pet.

Il tuo cane gratta, lecca o strofina frequentemente una determinata parte del corpo e non sai perché? Potrebbe soffrire di una dermatite canina!

Alla base di tale infiammazione possono esserci varie cause, dalle allergie alimentari alla presenza di alcuni parassiti. La sintomatologia associata consiste, in genere, in forte prurito e irritazione della cute e, nei casi più gravi, può evolvere in estesi arrossamenti, croste ed eczemi.

In questo articolo esaminiamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere sulla dermatite canina, per scoprire le cause, i sintomi e i rimedi alle più comuni forme di questo problema cutaneo.

Come riconoscere la dermatite nel cane

Spesso collegata ad altre malattie, la dermatite nel cane si presenta con segnali tipici e spesso concomitanti.

Il sintomo principale della dermatite nel cane è il prurito. Il cane tenderà quindi a grattarsi e a leccarsi in maniera eccessiva per trovare sollievo, concentrandosi perlopiù su un punto particolare della cute.

I principali sintomi della dermatite canina

La dermatite nel cane si manifesta attraverso uno o più dei seguenti sintomi:

  • Forte prurito
  • Infiammazione della pelle con rossore e/o desquamazione
  • Perdita di pelo in zone localizzate (alopecia)
  • Croste sulla cute dovute alle lesioni che il cane si procura grattandosi e leccandosi: possono essere di vari colori, da marroni a gialle (in caso di infezione con presenza di pus)
  • Forfora
  • Eczema e forfora insistente
  • Papule o pustole

Quali sono le cause della dermatite nel cane?

La dermatite nel cane è una patologia infiammatoria di frequente diffusione e dalle molteplici cause scatenanti.

Perché viene la dermatite al cane?

Le principali cause di dermatite nei cani sono:

  • Presenza di parassiti: pulci, acari, zecche
  • Infezioni batteriche o fungine
  • Allergie ambientali (come pollini, erba, acari della polvere) o alimentari
  • Stress
  • Squilibri ormonali

A seconda della causa scatenante, la dermatite nel cane si classifica come atopica, allergica o da stress.

La dermatite atopica del cane

È una delle dermatiti canine più frequenti. Si tratta di una malattia infiammatoria cronica, dovuta anche a una predisposizione genetica ed ereditaria (alcune razze di cani sono più suscettibili).

Questa tipologia di dermatite si concretizza in una reazione provocata da alcuni allergeni di natura ambientale: tra i più comuni rientrano gli acari della polvere, le muffe e i pollini.

Il cane può soffrire di prurito intenso, che tenta di alleviare leccandosi costantemente. A volte l’irritazione è talmente forte che il cane si provoca anche delle ferite.

Le zone più colpite dal prurito sono il muso, le orecchie, l’addome e le ascelle.

Insorge generalmente in maniera precoce, quando il cane ha un’età compresa tra i 3 mesi e i 6 anni; può inizialmente presentarsi come un problema stagionale, per poi cronicizzarsi e manifestarsi durante tutto l’anno.

La dermatite allergica del cane

È dovuta a una reazione del sistema immunitario nei confronti di una sostanza che l’organismo reputa pericolosa.

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di dermatite è causata da intolleranze alimentari, punture di insetti e/o parassiti, o da allergie ai farmaci.

Il cane presenta un prurito intenso che cerca di calmare leccandosi costantemente, al punto da arrivare ad avere zone del corpo con pelo diradato, o addirittura con lacerazioni.

La dermatite da stress nel cane

Proprio come dice il nome, questo tipo di dermatite deriva da una condizione psicologica in cui si trova il cane.

È molto più frequente di quanto si possa pensare e il motivo del disagio può essere un repentino cambio di abitudini nella vita dell’animale.

Può essere collegata per esempio a un trasloco, all’arrivo di un nuovo animale domestico o di un nuovo componente della famiglia.

Anche in questo caso il cane tende a leccarsi costantemente e con nervosismo, arrivando a crearsi delle lesioni nella cute.

Dermatite del cane: rimedi

Come curare la dermatite nel cane?

Prima di procedere con la cura è necessario individuare la causa primaria della dermatite. Nel caso di allergie, il problema potrebbe essere l’alimentazione, ma ci sono anche altri fattori che possono influire.

La prima cosa da fare è constatare se la reazione allergica è causata da un’allergia parassitaria: la DAP, o dermatite allergica da pulci si risolve solo con prodotti specifici per eliminare i piccoli ospiti indesiderati che si trovano sulla pelle del cane.

Se non si tratta di dermatite parassitaria, allora si può considerare la possibilità di un’intolleranza alimentare e procedere con un cambio di alimentazione.

Consulta il tuo Medico Veterinario per avere la diagnosi corretta e ricevere i consigli giusti per il trattamento e la cura della dermatite del tuo cane.

Come curare la dermatite parassitaria del cane

La terapia della dermatite allergica da pulci prevede prima di tutto la totale eliminazione del parassita dall’ambiente in cui vive, tramite uno spray antiparassitario per la casa.

Per il tuo cane, scegli il miglior antiparassitario, sia esso un collare antipulci o una soluzione spot-on, per prevenire, combattere ed eliminare le infestazioni parassitarie e le malattie di cui sono vettori.

Leggi i nostri consigli con questo articolo completo su come eliminare pulci e zecche nel cane.

Dermatite nel cane: l’alimentazione corretta

L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nell’affrontare le patologie cutanee.

Nel caso di dermatite atopica canina, l’alimentazione è fondamentale per la risoluzione del problema. Ciò avviene perché tale forma di dermatite dipende da un’allergia alimentare a una proteina a cui il cane reagisce, e che va quindi tolta dalla sua alimentazione. Per saperne di più sulle reazioni avverse al cibo negli animali domestici leggi i nostri consigli.

Rivolgiti sempre al tuo Medico Veterinario, il quale saprà indicarti un preciso piano di alimentazione e consigliare i prodotti adatti alle esigenze del tuo pet, aiutandolo nel passaggio a una dieta ipoallergenica.

Cosa dare da mangiare al cane con dermatite

Nel caso di dermatite dovuta ad allergia alimentare del cane l’ideale sarebbe optare per una dieta ipoallergenica ad esclusione o a eliminazione.

Questo significa adottare una terapia dove si cerca di “eliminare” un cibo piuttosto che un altro per arrivare a capire quali ingredienti danno, ma soprattutto non danno, fastidio al cane.

Questo tipo di alimentazione “Food trial” è un vero e proprio test alimentare utile a individuare la causa della dermatite nel cane.

Gli alimenti ipoallergenici sono fatti per essere provati al fine di individuare la proteina a cui il tuo cane non è intollerante.

Ciò significa che dovrai provare un cibo ipoallergenico per almeno due mesi e vedere gli effetti che ha sul tuo cane e sulla sua dermatite. Durante la terapia è preferibile non dare altri cibi al cane, per non alterare i risultati del test.

Migliori crocchette per cani con dermatite

Vediamo ora alcuni dei cibi per cani più adatti nei casi di dermatite:

La linea di crocchette Exclusion Hypoallergenic

Exclusion Hypoallergenic offre alimenti dietetici con una formulazione monoproteica, realizzati con un’unica fonte proteica animale e altri ingredienti a basso indice di intollerabilità. La linea si compone di:

Altre crocchette ipoallergeniche per cani:

Crocchette per dermatosi e cura della pelle del cane:

Come curare la dermatite del cane in modo naturale

Per alleviare il prurito del cane si possono utilizzare rimedi naturali come la camomilla, la malva e la calendula. Questi si contraddistinguono per la loro azione lenitiva, antibatterica e rinfrescante, contribuendo alla cicatrizzazione di eventuali ferite presenti nella pelle.

Infezioni cutanee nel cane

Un’infezione sulla superficie della pelle può essere efficacemente controllata mediante l’uso di shampoo medicanti per cani.

Quante volte lavare il cane con dermatite

Questi shampoo richiedono un uso regolare (spesso due volte alla settimana o più) per tenere sotto controllo l’infezione.

Problemi cutanei negli animali domestici

Per saperne di più sulle problematiche legate alla cute del tuo pet leggi i nostri consigli!

Iscriviti ad Arcacard

Ti invieremo in anteprima tanti consigli,
offerte e novità pensate per il tuo Pet.