in Cane - Benessere e salute

Età dei cani: scopri come si calcola l’età del tuo pet

Età dei cani: scopri come si calcola

Come si calcola l’età dei cani?

Questa domanda è molto frequente tra i Pet parent. Conoscere gli anni dei cani è un’informazione essenziale per comprendere le loro fasi di vita, che si sviluppano in un arco temporale che può arrivare fino a 18 anni.

Inoltre, è utile per trarre considerazioni riguardo il loro stato di salute: è importante scegliere alimenti secchi e cibi umidi adatti alla fascia d’età del tuo cane!

Anche il gioco e la socialità sono importanti: un pet felice e che riceve costante affetto e attenzioni si ammalerà di meno e vivrà più a lungo!

Come calcolare l’età dei cani

Per calcolare l’età dei cani generalmente si pensa che basti moltiplicare 7 anni umani per ogni anno di vita dei propri amici di zampa. In realtà non è così: i Veterinari, infatti, hanno determinato un modo più preciso per calcolare l’età di un cane in anni umani.

  • Un cane con un anno di vita equivale a un umano di 15 anni
  • Un cane di due anni ha circa 24 anni umani
  • Al superamento dei 2 anni d’età vanno aggiunti circa 4 anni per ogni anno di vita del pet

Questi calcoli però non tengono conto di un elemento fondamentale, ossia la taglia del cane. L’età massima e media che potrà raggiungere è determinata dal tipo di corporatura: per un cane di taglia maxi ogni anno di vita vale molto di più di 7 anni umani, mentre per un cane di taglia piccola ogni anno vale circa 6 anni umani.

Mediamente i cani di piccola taglia possono vivere tra i 15 e i 18 anni e hanno una speranza di vita maggiore rispetto ai cani di taglia media, che possono vivere fino ai 13 o 14 anni. Le razze di taglia grande, invece, vivono mediamente tra i 9 e gli 11 anni e sono i cani con l’aspettativa di vita minore.

Per fare un esempio, seguendo queste indicazioni, un cane di 8 anni dal peso inferiore ai 9 kg ha un’età umana di 48 anni, mentre un cane della stessa età, dal peso di oltre 41 kg ha un’età umana di 64 anni.

In generale, la speranza di vita di un pet dipende molto dalle attenzioni che riceve, dall’alimentazione che segue e dalle attività fisiche che è solito svolgere.

Fonte tabella: Comesicalcola.it

Come capire l’età di un cane randagio

Se si adotta un cane randagio, abbandonato, o sperduto, come si può capire la sua vera età?

Fortunatamente esistono alcuni indicatori fisici, utili per stimare l’età di Fido come i denti, il manto e gli occhi.

Conoscere gli anni del cane dai denti

È bene sapere che non tutti i cani invecchiano allo stesso modo: per questo motivo è opportuno analizzare bene alcuni dettagli del loro corpo. Il primo elemento da esaminare se si vuole conoscere l’età di un cane sono i denti, soprattutto se si ha a che fare con un cane randagio.

I cuccioli iniziano a sviluppare la dentatura dopo le prime due settimane di vita. Tra le due settimane fino al compimento del ventunesimo giorno compaiono 6 incisivi superiori e 2 canini da latte.

Per arrivare a ottenere una dentatura matura e definitiva bisogna aspettare tra i 6 mesi e l’anno di vita, quando i denti iniziano a essere bianchi e aguzzi.

Se i denti non vengono curati, tuttavia, intorno ai 2 anni iniziano a cambiare colore e prendono un colore giallastro. Tra 3 e 5 anni, invece, aumenta considerevolmente la predisposizione all’accumulo di tartaro.

Questa condizione può peggiorare, portando, a partire dai 6 anni di vita, al logoramento dei denti, alla presenza di placca e alla perdita dei denti dopo gli 8 anni di vita. Se vuoi saperne di più, leggi i nostri consigli sull’igiene orale per il tuo pet.

Se non sai bene come lavare i denti di Fido, leggi i nostri consigli sulla pulizia dei denti del cane.

Calcolare l’età del cane dal pelo

Anche lo stato di salute del pelo può essere un elemento importante per identificare l’età dei cani. Da giovane, infatti, il pet ha un manto morbido, sano e lucido.

Un cane randagio potrebbe mostrare problematiche cutanee o essere vittima di infezioni parassitarie; inoltre, il pelo può essere maggiormente appesantito e crespo.

Dopo i 7 anni d’età il manto del cane cambia colore e i primi peli bianchi iniziano a comparire. Il pelo di questo colore però non è sempre sinonimo di invecchiamento: potrebbe essere dovuto a stress, problemi di salute oppure alla genetica.

Calcolare l’età del cane dagli occhi

Chi non è mai stato innamorato degli occhi del proprio cane? Uno sguardo vivace, limpido e frizzante è indice di un pet giovane che vuole scoprire e divertirsi.

Nel caso in cui gli occhi di Fido risultino particolarmente opachi, spenti o stanchi, invece, potrebbe significare che il cane sia randagio dalla nascita oppure sia in una fase dell’età matura o anziana.

Le 5 fasi di vita del cane: la classificazione dell’età di Fido

I cani, come gli esseri umani, hanno un proprio ciclo di vita: nascono, attraversano il momento della pubertà, dell’adolescenza, della maturità e diventano anziani.

Ecco quali sono le fasi di vita di un cane:

  • Le prime settimane: è un periodo nel quale il cucciolo ancora non riesce a vedere nè a sentire bene. La sua vita è in totale simbiosi con quella della madre.
  • 2 – 3 mesi: in questa fase la madre è il modello da seguire, il punto di riferimento per i giochi e la guida per iniziare a scoprire il mondo che lo circonda.
  • 4 mesi – 2 anni: in questa fase, che include il primo anno di vita del cane, inizia a definirsi il suo ruolo all’interno della famiglia inteso come gruppo allargato, di cui fa parte anche il Pet parent. In questo periodo, Fido può essere addestrato e imparare numerosi comandi.
  • 3 – 8 anni: è il periodo dell’età adulta.
  • Oltre i 9 anni: il cane è in età avanzata e ha la tendenza a sviluppare patologie, soprattutto se già presenti in precedenza.

Alimentazione corretta del cane a seconda della fascia d’età

A ogni tappa della vita del cane corrisponde un alimento specifico. Le esigenze, infatti, cambiano nel corso della sua crescita: un cucciolo, per esempio, ha necessità di maggiori nutrienti rispetto a un cane adulto.

Alimentazione per i cuccioli (0 – 2 anni d’età)

Durante le prime cinque settimane di vita, i cuccioli si nutrono esclusivamente del latte materno.

Dalla quinta settimana in poi, il piccolo pet ha bisogno di un tipo di alimentazione utile a favorire il corretto metabolismo e a sviluppare il sistema osseo e muscolare.

L’età nella quale un cucciolo diventa adulto varia in base alla razza e alla taglia.

Se vuoi saperne di più, scopri tutti i migliori prodotti di alimentazione specifica per cuccioli.

Alimentazione per il cane adulto (2 – 9 anni d’età)

La scelta degli alimenti per il cane adulto è davvero molto ampia.

Sul nostro shop online puoi trovare una vastissima gamma di crocchette, alimenti umidi, di cibi dietetici secchi e umidi.

Ecco di seguito alcuni tra i cibi più amati da Fido:

Alimentazione per il cane anziano (9 – 18 anni d’età)

Gli alimenti specifici per i cani anziani considerano i cambiamenti dovuti all’età: per esempio, si caratterizzano per avere pochi grassi e contenere preziosi additivi. In un cane senior la corretta alimentazione è fondamentale per ridurre i sintomi dell’invecchiamento.

Se hai anche un gatto e sei curioso di conoscere l’età del tuo pet, non perderti i nostri consigli su come calcolare l’età dei gatti!

Iscriviti ad Arcacard

Ti invieremo in anteprima tanti consigli,
offerte e novità pensate per il tuo Pet.